2 luglio 2014

Letteratura Medica - Medical literature



13) Post-SSRI Sexual Dysfunction: Clinical Characterization and Preliminary Assessment of Contributory Factors and Dose-Response Relationship, Ben-Sheetrit J, Aizenberg D, Csoka AB, Weizman A, Hermesh H., 2015 http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25815755

14) Persistent sexual dysfunction after early exposure to SSRIs: Systematic review of animal studies. Simonsen AL, Danborg PB, Gøtzsche PC. 2016 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27176752

16) Post-serotonine selective reuptake inhibitors persistent sexual dysfunction after serotonine selective reuptake inhibitors treatment: A case report after stopping paroxetine. Omar Walid Muquebil Ali Al Shaban Rodrígueza, Enrique Álvarez de Morales Gómez-Morenob, Jennifer Fernández Fernándeza, Carmen Fresno Garcíac, María del Mar Fernández Fernández, 2017 https://www.researchgate.net/publication/317963753_Disfuncion_sexual_persistente_tras_el_tratamiento_con_inhibidores_selectivos_de_la_recaptacion_de_serotonina_a_proposito_de_un_caso_tras_la_retirada_de_paroxetina







2 commenti:

  1. Riporto un interessante articolo postato su un forum che riporta anche numerosi altri studi su questo argomento

    http://www.longecity.org/forum/topic/84956-hi/?p=761225

    RispondiElimina
  2. Ottimo lavoro. Se avete disfunzioni sessuali persistenti dopo l' utilizzo di farmaci SSRI e SNRI fatevi forza, chiedete al vostro medico curante di informarsi a riguardo, non aspettatevi che sia preparato sull' argomomento e mostrategli questi articoli sopra riportati.
    E' assolutamente indispensabile che si effettui la segnalazione di risposta avversa al trattamento che verrà poi inviata all' AIFA. Cercate di essere persuasivi con il vostro curante perchè l' alleanza terapeutica è fondamentale per poter giungere a questo obbiettivo. Soltanto con le segnalazioni si potrà arrivare al riconoscimento ufficiale di tale patologia. Ed il riconoscimento della PSSD è la conditio sine qua non possano partire degli studi mirati a rimediare a questo terribile danno.
    La PSSD è una delle patologie più crudeli sulla faccia della terra. Occorre farsi forza e lottare per sperare di guarire in futuro. Considero un eroe chiunque ne soffra. Consiglio vivamente di lasciarsi aiutare dai propri cari per poter gestire al meglio lo sconforto e la frustrazione che ne deriva. Dai che ce la faremo!

    se riuscite cercate di denunciare, con ogni mezzo l' esistenza della PSSD. Scrivete a giornali, programmi di inchiesta, radio e raccontate la vostra testimonianza!! Forza!!

    RispondiElimina